Animation Italy
Il primo trailer italiano per i Gladiatori di Roma
Il primo trailer italiano per i Gladiatori di Roma
Finalmente il nuovo progetto degli italiani Raindow Studios, dove sono nate le fatine Winx Club, si presenta al pubblico italiano. Ecco a voi il primo trailer italiano di Gladiatori di Roma [news], lungometraggio in arrivo nei nostri cinema il prossimo mese.
Dunque cambio di rotta nel target a cui di solito si rivolgono gli studios, quel pubblico femminile che tanto ha dato lustro in tutto il mondo al marchio fondato da Iginio Straffi, che ritorna ancora nelle vesti di produttore e regista.

La storia ha per protagonista un orfano, il piccolo Timo, che in seguito alla terribile eruzione di Pompei viene adottato dal generale Chirone e cresciuto nell’Accademia di Gladiatori più famosa di Roma. Inizia così la storia di un grande eroe? Nemmeno per sogno, la vita da gladiatore non fa proprio per Timo, la cui unica aspirazione è spassarsela con gli amici Ciccius e Mauritius, sfuggendo alle bizzarre sessioni di allenamento del suo patrigno! Ma quando incontra la dolcissima Lucilla, Timo vuole dare una svolta alla propria vita per dimostrare tutto il valore che finora non ha mai avuto. Fra stregonerie, pazze scorribande nel bosco e i terribili addestramenti di una personal trainer (a dir poco ammaliante), l’impresa di Timo sarà quella di trasformarsi nel più grande gladiatore di tutti i tempi.

Reputati alla produzione dei lungometraggi sono gli studios Rainbow CGI con sede a Roma, dove sono già stati prodotti i due lungometraggi delle celebri fatine.

Guest star della versione italiana saranno Laura Chiatti, Luca Argentero e Belen Rodriguez. L'uscita nei cinema italiani è programmata per il 18 Ottobre prossimo, distribuito da Medusa.

Ecco il primo traler italiano:




[ Fra ]
SOCIAL
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2019 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net