Focus
Esposizioni Studio Ghibli 2014
Un giro in Giappone è molto più che un viaggio di piacere in un luogo lontano da noi. Per i fans di tutto ciò che di più tipico viene esportato fino a noi, dai manga agli anime, dalla cucina alla tecnologia e oltre, un viaggio nella terra del sol levante vale anche per l'immersione integrale che la nostra mente fa in una cultura profondamente diversa e, per molti (ma veramente tanti aspetti) migliori della nostra.
Ma Giappone sulle nostre pagine significa soprattutto "anime", quel diminutivo di "animation" che dalle nostre parti viene tradotto con cartoni animati (che di cartone non hanno ne hanno mai avuto nulla) e soprattutto con "Studio Ghibli".
Un giro a quelle latitudini preclude anche una visita al noto Museo degli studios del maestro Miyazaki (ricordatevi di prenotare la visita prima di partire), ma oltre questo, di tanto in tanto, ci sono anche iniziative parallele che completano se non migliorano l'esperienza dei titoli Ghibli.

L'estate 2014, in questo senso, ha prodotto ben due iniziative extra museo: una riguardante "l'architettura nei film Ghibli" e una legata al designer e illustratore Yohei Taneda e il suo lavoro svolto per l'ultimo lungometraggio Ghibli "When Marnie Was There" [news].
Due mostre dedicate ad un pubblico più adulto (a differenza del Museo, quasi interamente dedicato ad un pubblico più giovane) allestite in due differenti location: poco lontano Mitaka, alla periferia di Tokyo, location del Museo Ghibli, la prima e in pieno centro della capitale nipponica la seconda.
La mia personale fortuna nel viaggio a Tokyo di quest'estate è stata quella di avere un hotel nel quartiere di Ryogoku, a sud di Asakusa, a pochi metri dal Museo Metropolitano Edo-Tokyo (un enorme edificio a forma di alieno di "Space Invaders"), luogo della seconda mostra di cui sopra. Proprio dietro l'edificio si trova l'omonima stazione dei treni JR del quartiere - Linea Chuo - la stessa linea che passa da Akihabara, Shinjuku e, poche fermate più in la, a Mitaka.

La mostra dedicata a Taneda prevedeva bozze, schizzi e alcuni frame del film oltre ad interessanti miniature come quella della casa di Marnie e della protagonista (acquistabile anche negli shop). Di seguito il materiale cartaceo e qualche foto che ci hanno lasciato fare.

Volantino:

Opuscolo:

Foto:


La seconda mostra era invece allestita in una location più interessante ma anche più difficile da raggiungere. L'Edo-Tokyo Open Air Architectural Museum (il cui logo, un millepiede verde, è stato disegnato da Miyazaki in persona) si trova a Koganei (fermata successiva a Mitaka), al centro del grande parco cittadino che si raggiunge in autobus o con circa mezz'ora di passeggiata a piedi. Si tratta di un museo a cielo aperto con riproduzioni in scala 1 a 1 delle costruzioni storiche giapponesi. Ma dal 10 Luglio al 14 Dicembre 2014, subito all'ingresso della struttura, è allestita la mostra più interessante dedicata allo Studio Ghibli. Schizzi, frame originali e, soprattutto, miniature di tutti ma proprio tutti i film a cui hanno lavorato Miyazaki e Takahata, oltre una mitica serie pre-Ghibli a cui hanno lavorato entrambi, ovvero "Heidi" (Arupusu no shòjo Haiji) che presentava una spettacolare miniatura della casetta sulla collina, con tanto di collina, protagonisti, pecorelle, paesino e trenino che gira intorno alla base e sotto la collina (la vedete nel video in basso). Il viaggio iniziava dall'ultimo titolo "When Marnie Was There" per poi passare alla filmologia completa in ordine cronologico. I bozzetti erano bellissimi, ma ancora più spettacolari erano le miniature. Tutte in scala, dalle più piccole alle più grandi come il complesso termale della maga Yubaba del film "La Città Incantata" (Sen to Chihiro no kamikakushi), alto due metri e mezzo e dettagliato fin nei minimi particolari. Dall'albero di Totoro alla casa dei protagonisti di Ponyo, dal castello al centro del lago di Porco Rosso alla torre di guardia de La Principessa Mononoke, da una parte della miniera di Laputa - Castello nel Cielo completamente funzionante, fino all'unica miniatura 1 a 1, ovvero la casa della famiglia di Arrietty.
A seguire trovate il volantino e il video dell'unica opera che poteva sostituire le foto che non era possibile fare durante l'esposizione: il volume cartaceo dedicato alla mostra.

Queste opere, senza le due mostre di cui sopra, era praticamente impossibile da vedere tutte insieme, perchè allestite solo per le mostre temporanee presso il Museo Ghibli. Un occasione più unica che rara regalata a tutti i fans che hanno la possibilità di visitare la capitale nipponica fino a Dicembre.

Volantino:

Ecco il nostro esclusivo video del volume della mostra:




[ Fra ]
SOCIAL
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2018 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net