Focus
Rat-Man e la Rai


"..frustrazioni di un super-eroe.."

Da qualche mese Rat-Man sta descrivendo sulle sue pagine (o meglio Leo Ortolani per lui) tutta l'odissea che la sua versione animata seriale ha vissuto sui canali della Rai.
Dall'inizio, la faticosa scelta, sicuramente non facile di svendere il proprio prodotto per vederlo, per molti versi, trasformato rispetto alla versione a fumetti. Dopo questa scelta si è andati a caccia di un produttore, cosa, in Italia, assai difficile da trovare per un prodotto animato, fino ad arrivare alle grandi mani di mamma Rai.
Ma avere lei come produttore significa anche sottostare alle sue decisioni, nonchè scelte, anche inerenti al tuo (ribadiamolo) prodotto, storia, personaggi e quant'altro incluso, senza dimenticare il target cui l'emittente voleva che questo fosse indirizzato.
Tutto ciò ha dato vita a dei singoli episodi con delle storie nuove di zecca, cosa di cui si poteva fare tremendamente a meno, vista la mole di materiale originale su cui di poteva metter mano. Ma in casa Rai spesso non si realizzano prodotti seriali con episodi storicamente consecutivi (continuity) almeno per il target giovane/teen. Ecco dunque spuntare delle "mini storie" concentrate su poche battute e gags e reset puntata dopo puntata, con durata finale ridotta a 13 minuti (invece dei classici 20).
Ma, oltre i malumori iniziali, Stranemani (lo studio incaricato) e Ortolani hanno svolto un buon lavoro, riuscendo a sfornare una buona quantità di episodi (52) oltre 5 che hanno composto un unica storia Rat-Man il segreto del supereroe.

Gli altri guai vengono poi dopo, al momento della messa in onda.
L'odissea di quest'ultima comincia con la trasmissione di 14 episodi a metà pomeriggio, poi sospesa. Il tutto viene spostato il sabato e la domenica mattina alle 10, orario che funzionava per il target a cui i produttori miravano, questo per altri 14 episodi. A Settembre, con l'inizio del nuovo anno scolastico, Rat-Man sparisce. Riprenderà prima o poi in altre fasce ancora, principalmente dedicate ai bambini, anche se il cartoon (come il fumetto, lo ricordiamo) non è solamente dedicato a loro, anzi a tutta la famiglia, cosa che alla Rai non vogliono neanche sentir parlare.
Ortolani ricorda anche che probabilmente 3 episodi non li vedremo mai in tv, due perchè vedono trai i protagonisti Cinzia (un travestito) e un altro in cui si fa una battuta sull'alzheimer.

Dulcis in fundo: La Rai risponde a Ortolani.

"La Rai considera Ortolani un autore brillante, ma la sua polemica è totalmente priva di fondamento. La serie Rat-Man è stata prodotta dalla Rai e mandata in onda già due volte in due collocazioni, che sono le collocazioni che la rete ha a disposizione per la programmazione di cartoni animati. La serie verrà nuovamente messa in onda per chiudere l'intero ciclo di episodi prodotti..."

Ecco come si chiude l'odissea Rat-Man. Il supereroe nel suo fumetto è diventato un barbone perchè ha svenduto se stesso e la sua immagine ad una grande azienda che a sua volta lo ha bistrattato e messo da parte.


[ Testo: Fra - Fonti: Rat-Man Collection 66 - Cartoni n.2 ]
SOCIAL
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2018 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net