Animation Italy
Trolls World Tour è un successo anche senza i cinema
Trolls World Tour è un successo anche senza i cinema
L'ultimo lungometraggio dei DreamWorks Animation studios, Trolls World Tour, è il primo film animato che ha saltato l'uscita nei cinema a causa dell'emergenza sanitaria mondiale. E i suoi incassi iniziali sono molto incoraggianti.
Lo ha comunicato la Universal tramite il suo CEO Jeff Shell: "I risultati ottenuti da Trolls World Tour hanno superato le nostre aspettative e hanno dimostrato che il VOD premium, da intendersi come premium video on demand nelle case, sia una strada percorribile. Quando i cinema riapriranno ci aspettiamo di rilasciare i film in entrambi i formati."

Dunque il VOD (video on demand) di tipo premium, ovvero il noleggio tramite piattaforme online che negli Stati Uniti è fissato a 19,99 dollari e 15,99 in Italia (su piattaforme come Chili, Rakuten, Sky ect) per un "noleggio" di visione della durata di 48 ore, è stato un successo.

I dati in nostro possesso riguardano i soli Stati Uniti, in cui ben 5 milioni di noleggi si sono tradotti in 95 milioni di dollari di incasso nei primi 20 giorni (a cui vanno aggiunti tutti gli altri paesi in cui è uscito con questa modalità). Da un lato il budget per la realizzazione del film è stato di 90 milioni, ma rispetto alle visioni nei cinema, con cui vi ricordiamo gli incassi vanno divisi quasi a metà con gli esercenti, oltre le spese di marketing e quelle di produzione delle pellicole digitali, con il servizio VOD la percentuale nelle mani della major è dell'80% mentre le spese di marketing sono più ridotte e nulle quelle di produzione di prodotti fisici.

Ecco perchè il risultato è molto incoraggiante.

Il lato negativo riguarda gli esercenti delle sale cinematografiche. La AMC, la più grande catena di cinema al mondo (con cinema in America, Europa e Medio Oriente), ha dichiarato, per voce del suo CEO, che non programmerà più i film Universal all'interno delle sale appartenenti al proprio circuito.

Una guerra prevalentemente inutile, visto che i due sistemi possono tranquillamente coesistere. Se infatti è indubbio l'esperienza sui grandi schermi delle sale, dall'altro lato ci sarebbe la possibilità per gli utenti di poter usufruire di un film nelle proprie case (per qualunque motivo questi non possano o non vogliano optare per una visione nei cinema), senza dover attendere l'uscita mesi dopo successivi a quelli delle sale.


[ Fra ]
Notizie correlate...
SOCIAL
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2020 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net