DEMON SLAYER - IL TRENO MUGEN
(Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba the Movie: Mugen Train - 2020)
(lungometraggio d'animazione)

Regia di: Haruo Sotozaki
Tratto dal manga di: Koyoharu Gotouge

Prodotto da: Akifumi Fujio, Masanori Miyake, Yuma Takahashi
Produzione: Ufotable, Aniplex, Shueisha
Animazioni: Ufotable
Edizione Italiana: Dynit, Amazon Prime Video

USCITA ITALIANA: 13 LUGLIO 2021

Le avventure di Tanjiro, della sorella Nezuko e dei suoi nuovi amici Zen'itsu e Inosuke iniziate nella prima stagione della serie continuano con un film, un singolo episodio carico di azione, tensione, comicità e avversari molto ma molto pericolosi.

Dopo l'evento scatenante di tutta la storia occorso alla famiglia di Tanjiro, la successiva fase di addestramento e i primi scontri con i pericolosi demoni presentati nella serie televisiva, il gruppo di giovani ammazzademoni viene inviato ad investigare su degli strani eventi che si verificano su un treno. Insieme a loro ci sarà un pilastro, uno dei potenti maestri del gruppo ammazzademoni. All'interno delle carrozze cominceranno a verificarsi strani eventi e compariranno alcuni demoni che metteranno in pericolo i passeggeri. Ma dopo alcuni scontri il vero pericolo arriverà da una delle lune demoniache, uno dei demoni più potenti esistenti.

Un normale percorso che affronta un Manga, che arriva alla versione animata e poi si conclude al cinema si può considerare normale. Una storia trattata e diluita per la versione seriale e concentrata con un evento ben specifico per un film. Questo succede anche per il manga di Gotouge, con gli studios che sanno dare ben lustro alle sue storie e portarle degnamente sullo schermo. Il genere shonen con protagonisti con spada in mano raggiunge uno dei suoi più alti livelli ma non fa gridare certamente al capolavoro. L'arrivo durante la pandemia nei cinema di questa produzione e numerosi altri fattori, come l'ottimo lavoro fatto dagli studios sulla prima stagione della serie omonima, hanno portato il film in vetta a numerosi record, compreso quello di intaccare grandi capolavori come i film Ghibli. Ma non è possibile comunque accomunare le due cose (guai a farlo), visto che hanno alle spalle strutture ben differenti.

Il film risulta scritto molto bene, scorrevole e con un buon ritmo lungo le quasi due ore di durata totale. La qualità visiva è pressoché quella della serie, già ottima di suo, ma un tantino sotto per una produzione cinematografica. Le animazioni CG sono ben amalgamate con quelle bidimensionali ma la rappresentazione globulare del demone principale è molto approssimativa e poco funzionale, pessima e poco impressionante, a differenza di quello che la storia intende. Unica pecca in un titolo valido. E' da specificare che il lungometraggio non fa alcun riassunto di tutte le vicende precedenti, degli allenamenti e di come i protagonisti si sono conosciuti, buttandosi a capofitto sugli eventi centrali della storia, cosa che esclude di netto tutto il pubblico che non conosce il titolo e non ha familiarità con personaggi e contesti.

E' innagabile l'originalità e la qualità della storia, così come il carisma dei personaggi e l'empatia che riescono a trasmettere agli spettatori, con un capitolo più concentrato e diretto alle sale cinematografiche, ma l'intera operazione è sempre da leggersi come parte di una lunga saga che tornerà prossimamente in versione seriale e poi chissà. Il film è un ottimo esempio di storia di azione in grado di intrattenere gli appassionati dell'opera originale e del genere, ma non si può paragonare certamente ad altri campioni di incassi del settore animazione in terra Giapponese, cosa che alcuni critici hanno subito fatto guardando i soli incassi e non il progetto degli studios ufotable.






CONDIVIDI
NOTIZIE CORRELATE

ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2021 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net