NEWS
RECENSIONI
PROSSIME USCITE
FOCUS
EVENTI
IL PIANETA DEL TESORO
(Treasure Planet - 2002)
(lungometraggio d'animazione)

Regia di: Ron Clements, John Musker
Storia originale di: Robert Louis Stevenson
Sceneggiatura di: Ron Clements, John Musker, Rob Edwards

Prodotto da: Ron Clements, John Musker, Roy Conli, Peter Del Vecho
Produzione: Walt Disney Feature Animation
Animazioni: Walt Disney Feature Animation
Distribuzione: Walt Disney Pictures

USCITA ITALIANA: 20 DICEMBRE 2002

Il classico romanzo "L'isola del tesoro" di Stevenson acquista, grazie a Disney, una connotazione fantascientifica spostando le location tra le stelle e oltre. Un'avventura piena d'azione e nel contempo anche una sfida per gli studios che si avventurano su ambienti ricchi di computer grafica.

Protagonista della storia è il giovane Jim, orfano di padre che vive con la madre Sarah aiutandola con la locanda in cui vivono. Jim è un bambino molto curioso che adora le avventure ma spesso si caccia nei guai facendo disperare la madre. Quando un giorno invece i guai si presenteranno alla loro porta, la loro vita cambierà compeltamente. Con alle costole dei brutti ceffi, il giovane Jim e un professore amico di famiglia, con una misteriosa mappa sferica in mano, si imbarcheranno alla ricerca del mitico Pianeta del Tesoro del famigerato capitano Nathaniel Flint. Ma sul vascello in cui si ritroveranno impareranno entrambi molto più di quello che si aspettavano.

Diretto da due veterani degli studios, registi di titoli indimenticabili come "La Sirenetta", "Alladin" ed "Hercules", i due lavorano in sincronia per dar vita ad un titolo prettamente di stampo avventuristico, con moltissima azione e la camera raramente ferma. Smontato e rimontato in chiave fantascentifica il classico di Stevenson, i suoi autori hanno cercato di avvicinarlo alle giovani generazioni, soprattutto al pubblico teen maschile a cui è chiaramente indirizzato, seguendo fedelmente le indicazioni della storia iniziale e mettendo in primo piano la leggenda del tesoro e la fuga dei protagonisti nella prima parte, e il rapporto padre-figlio tra il protagonista e il cuoco di bordo nella seconda.

Proprio per la fedeltà alla storia originale, capolavoro di genere scritto quasi un secolo e mezzo fa, e l'elevata azione, l'opera scorre velocemente e senza intoppi, alternando sapientemente la narrazione degli eventi ai momenti in cui esplorare a fondo le personalità dei principali, quanto pochi, personaggi protagonisti, sia buoni che meno buoni. Un lavoro minuzioso che ben copre l'ora e mezza della durata totale del film. Ottimo anche il lavoro degli animatori che, nel classico stile di disegno a mano libera, presentano animazioni molto fluide e uno design generale tipico del più classico dei marchi Disney.

Ma a risaltare agli occhi è, sopra ogni cosa, la quantità di elementi in computer grafica 3D presenti lungo tutto il film. Da elementi quali mezzi di trasporto come anche intere città, fino a personaggi robotici e anche, per la prima volta in un progetto degli studios, un personaggio misto 2D e 3D, un cyborg con un ruolo molto importante nell'opera. Aspetti che alla fine sembrano un po stonare con tutto il reparto grafico, molto più freddi del previsto anche se molto fluidi e ben integrati - i personaggi almeno (nel 2002 le capacità Disney in questo settore sono ancora poche e la Pixar verrà acquistata solo qualche anno dopo).

Le richieste grafiche dei registi comunque hanno molto influenzato il budget, arrivato alla stratosferica somma di 140 milioni di dollari (moltissimo per il 2002), senza avere un risultato visivo soddisfacente e raccogliendo nei botteghini di tutto il mondo circa 400 milioni di dollari, sufficienti forse solo per pareggiare gli investimenti. Alla fine risulterà un'opera di studio e sperimentazione costruita intorno ad una classica storia d'avventura che nasconde dei buoni messaggi; un film in cui gli autori riescono a far confluire più generazioni e, oltre l'aspetto grafico, dar vita ad un buon titolo d'avventura diretto a tutta la famiglia, senza dimenticare che si tratta di uno dei pochissimi titoli di genere fantascientifico prodotto degli studios di Topolino.





SOCIAL
NOTIZIE CORRELATE
Uno sguardo al calderone Disney/Pixar
EVENTO DEL GIORNO
Comic-Con Int.

(Tutti gli eventi..)
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Paperblog
Animation Italy
Crediti - Contatti - RSS
SOCIAL: Facebook - Twitter - Flipboard
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2017 www.animeita.net