KEMONO JIHEN
(2021)
(serie d'animazione)

Regia di: Masaya Fujimori
Composizione: Noboru Kimura
Manga originale di: Sho Aimoto

Produzione: Ajiado, Bandai Namco Arts, Frontier Works, Shueisha, Yomiuri TV Enterprise
Animazioni: Ajiado Animation Works
Edizione Italiana: Dynit / Crunchyroll / Netflix
Episodi: 12 da 24' - 1 stagione

USCITA ITALIANA: 1 DICEMBRE 2021

Mostri e realtà nascoste alla vista degli umani è ciò che l'opera di Sho Aimoto racconta agli spettatori. Una realtà non sempre chiara ma ricolma di tradimenti, inganni, guerre interne e problemi con il proprio passato e non solo.

La storia inizia in un lontano e piccolo villaggio agricolo in cui un ragazzo soprannominato Dorotabo viene evitato da tutti per il suo forte odore e l'indole passiva. Il ragazzo se ne sta sempre in disparte, effettuando i lavori più umili che la zia gli impartisce. Un giorno in questo villaggio arriva un investigatore specializzato nell'occulto per risolvere alcuni problemi legati a dei capi di bestiame trovati morti. Risolto il problema, l'investigatore chiederà a Dorotabo di lasciare il villaggio e seguirlo a Tokyo per lavorare all'interno della sua agenzia. Qui il giovane incontrerà gli altri collaboratori che lavorano a casi legati ad un mondo strano quanto pericoloso e tutto da scoprire.

Una storia apparentemente semplice e con richiami a numerose altre che l'hanno preceduta, oltre che alla millenaria cultura e folklore nipponico in cui non mancano mostri e non-umani di ogni tipo. Ma una storia di base molto contenuta, con pochi protagonisti e ancor meno personaggi collaterali, e che non tende a divagare inutilmente. Pochi personaggi e ben delineati, con ovvie storie personali uniche e molto particolari, ma dedicate principalmente ai soli giovani protagonisti, come se gli adulti presenti fungessero solo da tutori, coloro che influiscono sulle vicende in minima parte e/o guidano il gruppo o intervengono solo in casi straordinari.

Il mondo dei mostri, così come presentato dall'autore, nella serie viene svelato tassello dopo tassello e le storie personali, tutte da scoprire, sono molto interessanti ed intense. Il risultato è ben digeribile e molto pulito, mai dispersivo, a differenza di altre opere dello stesso genere, il tutto coadiuvato da una qualità di disegni e animazioni molto alta, in particolare di quelle disegnate a mano, mentre i pochi modelli in computer grafica utilizzati sono spesso molto macchinosi e poco realistici.
La serie, che tratta i generi d'azione e occulto, è diretta ad un pubblico giovane e non è mai eccessivamente cruenta, meno di altre serie simili. I protagonisti e le loro personalità sono molto interessanti e ben delineati. Il titolo in se non ha avuto molto risalto se non tra i fans del genere e trasmesso quasi in sordina, ma il giudizio finale è molto buono.

I dodici episodi della prima stagione alla fine risultano anche un po' stretti rispetto alle storie trattate, come quella del protagonista, di cui si attendono sviluppi nelle prossime stagioni.





CONDIVIDI
NOTIZIE CORRELATE

Due nuovi simulcast da Dynit in arrivo tra pochi giorni
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2022 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net