LA SPOSA CADAVERE
(Corpse Bride - 2005)
(lungometraggio d'animazione)

Regia di: Tim Burton, Mike Johnson
Sceneggiatura di: Pamela Pettler, Caroline Thompson

Produttore: Tim Burton, Allison Abbate
Produzione: Warner Bros
Realizzazione: Tim Burton Animation, Will Vinton Studios

Distribuzione: Warner Bros Italia

Tagline: "There's been a grave misunderstanding"

USCITA ITALIANA: 28 OTTOBRE 2005

Dopo "The Nightmare Before Christmas" (1993) questo halloween (negli USA) ritorna il visionario regista Tim Burton, grande appassionato del cinema d'animazione, con un nuovo lungometraggio e una nuova storia tratta dalle credenze popolari ebreo-russe. Alla co-direzione del progetto troviamo Mike Johnson, già assistente animatore in "The Nightmare Before Christmas" e animatore in "James e la Pesca Gigante" (1996), entrambi film realizzati, come quest'ultimo, in stop-motion.

La storia della "Sposa Cadavere" racconta le vicende di Victor, figlio di una ricca famiglia di commercianti di pesce al ritorno nella città natale per unirsi in matrimonio (combinato) con la bella Vittoria, proveniente da una nobile famiglia in decadenza. Dopo delle esitazioni del primo alla prova del matrimonio in questione, alla presenza del prete che lo bacchetta, Victor si ritroverà a vagare per la strada a ripetere la sua promessa, fin a simulare il gesto con uno strano bastone, assomigliante ad un dito, infilargli anche l'anello per fare pratica. Quest'ultimo però risulta essere davvero il dito di una giovane sposina assassinata e sepolta ancora con indosso l'abito nuziale. Questa dunque rinasce (anche se non morta) e pretende di essere regolarmente sposata con l'uomo che le ha messo l'anello al dito. Da qui le vicende legate a Victor, alla sua giovane promessa sposa Victoria e alla sposa cadavere in un vortice di fraintendimenti nelle lugubri atmosfere del mondo ultraterreno e in quello dei vivi in cui la storia è ambientata.

La storia raccontata in "Corpse Bride" risulta decisamente macabra ma anche spiritosa, visto l'atteggiamento con cui è sviluppata. Lo script è tratto dalle tradizioni ebreo-russe del XIX secolo in cui era possibile assistere ai cortei dei matrimoni rovinati da antisemiti che arrivavano anche a rapire la sposa, ad ucciderla e a seppellirla con indosso ancora il suo abito nuziale. Il film, come nello stupendo "The Nightmare Before Christmas" (1993) sempre di Burton, è realizzato con la tecnica dello stop-motion, ovvero nella realizzazione (maniacale) di ogni scenografia e personaggio e conseguente digitalizzazione di un singolo fotogramma per volta (24 fotogrammi per secondo), come nel classico stile dello studio Aardman (gli autori dei mitici "Wallace & Gromit" e di "Galline in Fuga"). Le atmosfere sono stupende e ricordano "Il Mistero di Sleepy Hollow"; ambientazioni notturne in cui dominano i blu e i viola. I personaggi ricordano molto il precedente lungometraggio animato di Burton, con gli enormi occhi rotondi e le braccia e le gambe decisamente scarne. Questa volta il grande lavoro è stato svolto dallo studio Will Vinton, coadiuvato da una nuova squadra capitanata proprio da Tim Burton chiamata "Tim Burton Animation Co.", il tutto al posto dello studio Skellington, autore delle animazioni di "The Nightmare Before Christmas". Molto lavoro è stato svolto dal direttore della fotografia Pete Kozachik, un mito nel settore stop-motion, che ha già prestato i suoi servigi per "The Nightmare Before Christmas" e per "James e la Pesca Gigante". A curare i numerosi effetti speciali (digitali) presenti nel lungometraggio, assenti nel precedente lavoro animato di Burton ed effetti che apportano notevoli migliorie alle scene e alle ambientazioni, troviamo la MPC (the Moving Pictures Company).

Un altro nome eccellente tra i credits è sicuramente Danny Elfman, realizzatore di numerosissime colonne sonore e collaboratore fisso di Tim Burton al servizio delle sue pellicole. Elfman è stato più volte candidato agli oscar per le sue notevoli composizioni, non ultime le splendide musiche del film "Big Fish" sempre di Burton. Chiudiamo parlando degli attori che prestano le voci ai personaggi di "Corpse Bride" nella versione originale della pellicola: Victor viene doppiato da Johnny Depp, pupillo e attore quasi omni presente nelle produzioni di Tim Burton, Emily Watson doppia la promessa sposa Victoria mentre Helena Bonham Carter doppia la sposa cadavere. Completano il casto nomi come Albert Finney e il grande Christopher Lee.

La pellicola è fondamentalmente una commedia musicale diretta in maniera eccellente, mentre atmosfere e animazioni completano ottimamente l'opera. Lode particolare ai curatori dell'edizione italiana per gli splendidi adattamenti dei brani cantati, oltre ai dialoghi. I personaggi sono definiti nei minimi particolari, dai modelli alle espressioni facciali fin al character design. La storia è molto curata e condita con ottimi momenti comici. La visione è veramente consigliata a tutti, infatti oltre l'aspetto lugubre richiesto dal copione, cadaveri, ossa e vermi vari divertono più che spaventare.

In America il film è atteso per il 16 Settembre in edizione limitata e dal 23 Settembre 2005 per la grande distribuzione. Palcoscenico dell'anteprima mondiale della pellicola sarà la Mostra del Cinema di Venezia 2005, in cui si potrà apprezzare il nuovo lavoro di Burton in lingua originale con sottotitoli in italiano. A portare la pellicola in italia è la filiale italiana della Warner Bros che proporrà il lungometraggio nelle sale dal 28 Ottobre 2005.






SOCIAL
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2019 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net