LE 5 LEGGENDE
(Rise of the Guardians - 2012)
(lungometraggio d'animazione)

Regia di: Peter Ramsey
Sceneggiatura di: David Lindsay-Abaire
Tratto da una storia di: William Joyce

Prodotto da: Nancy Bernstein, Christina Steinberg
Produzione: DreamWorks Animation
Animazioni: DreamWorks Animation

Edizione Italiana: Universal Pictures

USCITA ITALIANA: 29 NOVEMBRE 2012

La DreamWorks Animation a natale porta un gruppo di supereroi a difesa dei più piccoli. Un bel libro di William Joyce e tutto l'estro degli artisti degli studios americani insieme per un idea che potrebbe diventare un nuovo franchise se curato a dovere.

Alla vigilia di Pasqua il cattivo Pitch, l'uomo nero fautore di incubi e paura, invade la terra ponendo sotto scacco il gruppo dei Guardiani che dalle loro fortezze nutrono le speranze e i sogni di ogni bambino del mondo. Babbo Natale, il Conigio Pasquale, la Fatina dei Denti e Sandman saranno chiamati a porre rimedio a questo. A dar man forte al loro gruppo arriverà anche un nuovo guardiano, Jack Frost, un solitario che dovrà imparare a far squadra e a mettere al servizio degli altri tutti i suoi poteri.

Ramsey ha il compito di guidare quella che sulla cartà sembra una storia convincente da portare sullo schermo, ma che comporta degli sforzi grafici non indifferenti. Dalle location alle rappresentazioni dei poteri dei singoli supereroi il lavoro non è da poco. Basta nominare Sandman e Pitch, rispettivamente con sabbia dorata e fumo nero a rappresentare ogni sorta di oggetto o animale, anche di dimensioni enormi; una sfida portata egregiamente a compimento dai tecnici e dagli animatori degli studios, da sempre ai massimi livelli delle produzioni in computer grafica.

La carta più difficile alla fine invece sembra far stare tutto il materiale del libro di Joyce sullo schermo in appena 90 minuti. Un compito non facile per David Lindsay-Abaire che deve inevitabilmente tagliare qualcosa quà e là. Un espediente doveroso visto il numeroso gruppo di personaggi a cui è impossibile dare un background completo. Ecco perchè l'unico ad apparire sotto la lente d'ingrandimento è Jack Frost, l'ultimo dei guardiani ad unirsi al gruppo. Qualche flashback è rivolto anche al cattivo di turno, ma il resto della storia quì narrata è dedicata solo all'ascesa di Pitch sulla terra e alla battaglia che ne deriva.

In definitiva sembra essere proprio la caratterizzazione dei personaggi il tassello più debole della produzione, a discapito di una parte visiva più funzionante, cone azioni ben dirette e spettacolari. Ma l'idea di un franchise in cui si potrebbe dar più ampio respiro agli altri personaggi spiegherebbe alcune scelte.
Altro fattore di cui tener conto è anche il target della pellicola, chiaramente diretto ai più piccoli. Una scelta che alla fine penalizza il pubblico più adulto che magari avrebbe allargato di molto la platea dei consensi, priprio come qualche anno fà fecero in Pixar per "Gli Incredibili".






SOCIAL
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2019 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net