LUPIN III - THE FIRST
(2019)
(lungometraggio d'animazione)

Regia di: Takashi Yamazaki
Sceneggiatura di: Takashi Yamazaki
Sogetto di: Monkey Punch

Prodotto da: Takeshi Ito, Naoaki Kitajima, Koji Nozaki
Produzione: Abe Shuji, CTV, FBS, HTV, Marza Animation Planet, Miyagi T.B., NTV, Sapporo T.B.Co., Shirogumi, Shizuoka Daiichi TV, TMS Ent., Toho Co., VAP, YTV
Animazioni: Marza Animation Planet
Edizione Italiana: Koch Media Italia

USCITA ITALIANA: 15 SETTEMBRE 2020

La prima volta in tre dimensioni del ladro gentiluomo più conosciuto del mondo non poteva che approdare in mani sicure come quelle del veterano Takashi Yamazaki, ma soprattutto quelle degli studios Marza, che riescono a confezionare al progetto un ottimo vestito.

La storia ci riporta alle origini del protagonista, quelle ereditate dal suo famoso avo, quando prima della seconda Guerra Mondiale è stato a contatto con il Professor Bresson, autore di un diario agognato da molti, al cui interno è nascosto un preziosissimo segreto. Lupin III si mette subito alla ricerca sia del diario che della chiave per aprirlo ma per farlo deve allearsi con una giovane ragazza di nome Laetitia, appassionata di archeologia che conosce molti segreti di questa reliquia. I due dovranno fronteggiare dei pericolosi nemici, ma ad aiutarlo ci saranno gli amici di sempre come Goemon e Jigen e la furba Fujico, con alle calcagna l'instancabile Ispettore Zenigata.

All'annuncio di questa produzione sicuramente molti avranno storto il naso, i puristi del più classico stile bidimensionale con cui è stato sempre conosciuto il personaggio creato da Monkey Punch, ma i nomi e le "armi" messi in campo per realizzare questo progetto sembrano di tutto rispetto, ad iniziare dal regista, a suo agio sia con le produzioni in CG che classiche. La storia poi non poteva non omaggiare anche il famoso avo del protagonista, riportando tutto indietro nel tempo e collegandolo ad eventi del passato noti e cari proprio al giovane ladro gentiluomo che da il nome al film.

Una buona scrittura omaggia le costruzioni delle storie più classiche, senza dimenticare le ingegnose trovate del protagonista o gli spazi che esaltano le capacità dei comprimari. La regia poi riesce a tenere alta l'attenzione dello spettatore alternando sapientemente azione e commedia, scoprendo gradualmente la storia e presentando nel contempo le caratteristiche dei singoli personaggi.
Altro punto di forza dell'intera produzione è certamente l'aspetto, un elemento per cui gli studios hanno dato veramente tanto, proponendo animazioni convincenti, ottimi modelli 3D e buone espressioni facciali, lontane dalla realtà e più cartoonesche, estremizzate, molto vicine al design delle versioni bidimensionali disegnate da Monkey Punch. Un vestito che alla fine ben calza al personaggio.

Una considerazione un po più tecnica: sono straordinari gli effetti speciali (fluidi, procedurali ect) messi in campo da Marza Animation Planet e dagli studios che hanno collaborato alla produzione.

Ottima la valutazione finale. Un progetto con molti punti positivi e diretto ad un ampio pubblico, dai più giovani agli adulti e dai neofiti ai fans del genere. Un buon punto di partenza per altre future produzioni.






SOCIAL
EVENTO DEL GIORNO
Lucca Comics & Games

(Tutti gli eventi..)
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2020 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net