SPIDER-MAN - ACROSS THE SPIDER-VERSE

Leggi...
(2023)
(lungometraggio d'animazione)

Regia di: Joaquim Dos Santos, Kemp Powers, Justin K. Thompson
Sceneggiatura di: Phil Lord, Christopher Miller, Dave Callaham

Prodotto da: Avi Arad, Phil Lord, Christopher Miller, Amy Pascal, Christina Steinberg
Produzione: Sony Pictures Animation, Marvel Entertainment, Arad Productions, Lord Miller, Pascal Pictures, Sony Pictures Entertainment
Animazioni: Sony Pictures Imageworks
Edizione Italiana: Eagle Pictures

USCITA ITALIANA: 1 GIUGNO 2023

Il sequel del lungometraggio d'animazione pluri-premiato del 2018 che ha dato una concreta scossa alle produzioni animate con un approccio visivo molto innovativo, poteva sembrare una classica mossa commerciale, ma così invece non è.

Le vicende di questo nuovo capitolo iniziano proprio dove il precedente finiva, con le varie incarnazioni di spider-man tornati nei loro universi di origini ma con le conseguenze del catastrofico evento che hanno risolto per il rotto della cuffia, in agguato pronte a creare nuovi problemi. Lo squarcio nel multi-verso abitato da Miles ha infatti creato dei precedenti che inaspettatamente si riflettono in altri universi, eventi che qualcuno deve sistemare. E' proprio grazie ad un evento anomalo verificatosi nell'universo abitato da Miles che si palesano delle versioni alternative di eroi e l'amica Gwen Stacy, tutti parte di un team che cerca analizza e prevenire il collasso del multi-verso e da cui hanno inizio i nuovi problemi.

Obiettivamente fare di meglio del primo capitolo era molto difficile. Immaginare una storia ancora più coinvolgente che si inserisse nelle linee guide della nuova fase dell'universo Marvel, e per di più un sequel, è qualcosa che è riuscita molto ma molto raramente. Ma Phil Lord e Christopher Miller sono riusciti nell'intento, surclassando il primo titolo su molti aspetti.
Iniziando dalla storia, questa riesce a fondere umorismo, azione e molti sentimenti con una semplicità disarmante, lasciando intendere che la sua lunghezza sarebbe sfociata in un'altra pellicola già dopo meno di un oretta di visione. Lodevole anche aver saputo tenere i piedi nel multiverso, o meglio una versione ristretta di questo, legata al solo mondo di spider-man: il ragno-verso, senza esser costretti a tirare in ballo altre storie o personaggi Marvel (esclusion fatta per un paio di riferimenti appena accennati).

Questo secondo capitolo in particolare si focalizza su due personaggi, esplorati e sezionati per bene uno dopo l'altro, prima Gwen e dopo Miles. Le storie dei due sono molto vicine e, si scoprirà in seguito, una sorta di segno distintivo di tutte le alternative dell'eroe. Ma uno degli aspetti più importanti a totale supporto emozionale di ogni scena, dal lato visivo, sono gli ambienti/sfondi. Per la prima volta questi elementi non sono un mero contorno, la rappresentazione statica di un ambiente in cui si svolgono le azioni, ma mutano, accompagnano e amplificano i sentimenti dei personaggi. Un vero e proprio elemento che vive a fianco dei protagonisti. Una scelta stilistica che da sola vale la visione del lungometraggio.

L'aspetto visivo però non si ferma qui. Tutti gli artisti degli studios Imageworks di proprietà Sony (e di quelli chiamati a supportarli) hanno avuto dai tre registi l'autorizzazione a sbizzarrirsi come meglio volevano e potevano. Questa è in definitiva la sensazione finale. Se i modelli 3D non sembrano particolarmente definiti (volutamente o per rispettare le scadenze), il pesante uso di filtri e, soprattutto, il mastodontico lavoro di post-produzione che ha inaugurato il primo capitolo, sono ulteriormente amplificati in questo film, legandolo ancora maggiormente al mondo dei fumetti con numerosissime citazioni e non solo. Non meno importante l'uso di numerosissime tecniche d'animazione, dalle più tradizionali alla stop-motion (compreso anche un attore presente in carne ed ossa). E' una battuta ma si farebbe prima ad elencare gli stili che non sono stati utilizzati in questo progetto.

In definitiva Across the Spider-Verse è una visione consigliata, non solo ai fans Marvel. Anche se il numero di personaggi, soprattutto di nuovi, è cresciuto, ed è rappresentativo di diverse fasce d'età, il target principale è molto vicino ai due protagonisti: dei teenagers. Non necessaria neanche la visione del primo capitolo, in quanto gli eventi principali sono riassunti in velocità in questo, così da far da ponte tra le due storie. I tempi imposti dai registi poi sono perfetti. Quelli più calmi ti fanno empatizzare con i due protagonisti mentre quelli d'azione mettono lo spettatore in un frullatore caleidoscopico ricolmo di citazioni e camei, aiutati anche da un ottima colonna sonora.
Un esperienza cui adesso attendiamo solo la conclusione, che arriverà solo tra poco meno di un anno.



CONDIVIDI
GUARDA IN STREAMING

NOTIZIE CORRELATE

EVENTO DEL GIORNO
Annecy
(Tutti gli eventi..)
ADV
EXTRA
Regole sulla
licenza dei testi

Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Mastodon - Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2024 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net