UNA LETTERA PER MOMO
(Momo e no tegami - 2011)
(lungometraggio d'animazione)

Regia di: Hiroyuki Okiura
Sceneggiatura di: Hiroyuki Okiura

Prodotto da: Keiko Matsushita, Motoki Mukaichi, Mariko Noguchi, Arimasa Okada
Produzione: Kadokawa Pictures, Kadokawa Shoten Publishing Co., Production I.G, Tokyo Broadcasting System
Animazioni: Production I.G

Edizione Italiana: Dynit

USCITA ITALIANA: 5 DICEMBRE 2011 - DVD

Il regista del bel lungometraggio "Jin-Roh" ritorna dopo alcuni anni passati a ricoprire numerose mansioni in lungometraggi di rilievo come "Metropolis", "Ghost in the Shell 2" e "Paprika" per dirigere una storia tutta sua, intima, preziosa ma anche forte.

La storia inizia su un traghetto con cui Momo e sua madre stanno raggiungendo la loro nuova casa in una piccola isola, lontano dalla grande Tokyo dove prima abitavano. Infatti dopo la scomparsa del padre, la madre decide di ritornare nel luogo dov'è cresciuta, luogo dove la piccola Momo non conosce nessuno e fa fatica a fare amicizia. Ma a sostegno della piccola, con sua grande sorpresa e spavento, arriveranno tre demoni che combineranno alla piccola, unica in grado di vederli, ogni sorta di problema.

"Una Lettera per Momo" è un lungometraggio che non delude affatto le attese e profuma d'estate ad iniziare già dal poster. Sembra infatti consuetudine produrre in Giappone titoli con storie appassionanti ma semplici, leggere, e tremendamente profonde, dirette al mercato estivo. Un mix di sentimenti ed emozioni su disegni dal tratto molto pulito tanto care alla tradizione nipponica, ma anche una lezione di cinema in cui i protagonisti non sono solo i personaggi in movimento sullo schermo.

Le tecniche d'animazione bidimensionale non solo resistono a queste latitudini, ma diventano sempre più fluide e perfette. Tecniche che vedono all'opera anche artisti che realizzano scenari d'impatto, sfondi particolareggiati ed evocativi, con dei colori straordinari che il regista cerca al meglio di valorizzare. I tempi narrativi sono infatti una delle peculiarità di produzioni come questa; nel complesso non lenti ne veloci, ma con dei momenti più concitati nella parte centrale del titolo, cosiccé lo spettatore possa apprezzare ogni particolare; cosicché tutta la scena sia protagonista.

Ma il lavoro svolto dal regista ed autore sulla caratterizzazione dei personaggi, dell'estrema timidezza e chiusura dei principali almeno, ne segna anche l'esplorazione interiore di questi. Alla fine delle due ore di proiezione è come se si sentisse la mancanza di un maggior coinvolgimento con chi guarda, una maggiore conoscenza. A provare ciò sarà principalmente un pubblico più maturo, a differenza dei più giovani che apprezzeranno di più i lati comici del titolo, quelli in cui maggior ruolo hanno i tre demoni amici della protagonista.

Un lungometraggio in definitiva consigliato a tutti, ai fans degli anime ma anche a chi si avvicina a questi titoli per la prima volta. Due ore da trascorrere in un mondo a cavallo tra reale e fantastico. Due ore in compagnia di una giovane ragazza che si chiude al mondo dopo un tragico evento e delle successive e inaspettate avventure che la porteranno ad una graduale crescita interiore. Un cammino che accompagnerà lo spettatore fino alle ultime animazioni.





CONDIVIDI
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2021 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net