YOUR NAME
(Kimi no na wa - 2016)
(lungometraggio d'animazione)

Regia di: Makoto Shinkai
Scritto da: Makoto Shinkai

Prodotto da: Genki Kawamura, Katsuhiro Takei, Kouichirou Itou
Produzione: Amuse, CoMix Wave Films, East Japan Marketing & Communications, Inc., Kadokawa, Lawson Entertainment, Toho, Voque Ting
Animazioni: CoMix Wave Films
Edizione Italiana: Dynit, Nexo Digital

USCITA ITALIANA: 23 GENNAIO 2017

Makoto Shinkai concepisce e scrive una storia intimistica che vede protagonisti due giovani ragazzi che vivono in due luoghi differenti. Temi in linea con le sue precedenti produzioni che confermano il suo tocco, la sua sensibilità e la sua bravura nel trattare questi argomenti.

Le vicende seguono le vite di Mitsuha, una studentessa delle superiori che vive un una piccola cittadina di montagna intorno ad un lago insieme alla sorella minore e all'anziana nonna, e Taki, un liceale che vive nel centro di Tokyo e svolge un lavoro part-time come cameriere in un ristorante. I due sognano ognuno la vita dell'altro e, stranamente, sembra proprio che vivano ognuno nel corpo dell'altro, vivendo le esperienze dell'altro e incontrando gli amici e i parenti dell'altro. L'intera situazione da strana comincia a diventare routine con scambi di messaggi e promemoria ognuno della vita dell'altro, per poi interrompersi improvvisamente e mettere Taki in allarme. Quest'ultimo partirà poi alla scoperta della piccola cittadina dove vive Mitsuha per assicurarsi che non sia successo nulla.

Shinkai si conferma sempre più uomo-tuttofare mettendo la firma in quasi ogni aspetto delle sue opere, dalla storia alla regia ai disegni e non solo. Un concetto ben abbracciato in CoMix Wave che gli costruisce intorno un team di artisti per dar vita alla sua opera tra le più intimiste, sensibili e delicate, mai banale e mai lineare come all'inizio potrebbe apparire. Una scrittura molto ben bilanciata che prende per mano lo spettatore e lo accompagna dal primo all'ultimo minuto, descrivendo i personaggi e gli ambienti in cui vivono, passando alla connessione tre i due protagonisti e poi allo sviluppo della storia, svelando un retroscena dopo l'altro. Il numero esiguo di personaggi poi aiuta a focalizzare meglio l'attenzione sull'intera vicenda, ma ci riporta anche al mondo molto solitario in cui i giovani giapponesi vivono oggi, sia nelle metropoli che nelle città di provincia. Lo stesso autore si è spaventato all'enorme attenzione che la sua opera ha avuto in tutto il mondo, arrivando a consigliare anche di non andare a vederla.

Shinkai definisce quest'opera "incompleta, non ben equilibrata" mentre molti lo paragonano ai più grandi maestri di questo settore. E proprio queste etichette lo mettono in difficoltà, visto che pensa ancora di non aver raggiunto la perfezione che cerca. Lo spettatore medio invece non riuscirà mai a notare pecche di sorta e, invece, sarà conquistato non solo dalla storia ma rimarrà incantato dagli splendidi e coloratissimi scenari e dalle animazioni a cui ormai il regista ci ha abituato. Un livello di dettagli tra i più alti del settore che pochissime produzioni riescono a garantire.
In definitiva è un ottimo mix di commedia e dramma, di riflessioni e un pizzico di fantascienza in un turbine di emozioni che difficilmente troveranno un parere negativo se non per qualche critica eccessivamente severa sull'originalità dell'incipit della storia o poco altro.

Una meraviglia per gli occhi. Una visione garantita già dal solo nome dell'autore, ormai una firma di qualità che, finalmente, tutto il mondo gli attribuisce visti gli incassi registrati in qualunque mercato sia stato presentato.







CONDIVIDI
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2021 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net