Animation Italy
Ghost in the Shell Night - Opinioni e recensioni
Ghost in the Shell Night - Opinioni e recensioni
Ieri sera si Ŕ tenuta la prima delle due Ghost in the Shell Night in cui sono stati proiettati i due capitoli dell'anime diretti da Mamoru Oshii e basati sui manga di Masamune Shirow. A seguire un breve commento sulla serata.

Due titoli in un unica serata. Due capisaldi del settore sci-fi. Una storia che ha dato vita a tutto un genere. Premesse d'obbligo a chi Ŕ a digiuno di anime e delle opere di Oshii in particolare.

I due titoli prodotti dallo studio d'animazione Production I.G sono uno pi¨ interessante dell'altro. Ovviamente Ŕ il primo a trascinare il secondo e tutta una sfilza di opere e artisti che ha ispirato, iniziando dai Wachowski fino ad arrivare alle parole d'apprezzamento di registi come Tim Burton e James Cameron.

Ghost in the Shell arriva nel lontano 1995, arricchito dai primi rudimenti di computer grafica poi rivisti qualche anno pi¨ tardi con la versione 2.0, arricchita di nuove sequenze e una rimasterizzazione in alta risoluzione sia per il video che per l'audio. Sequenze che lo avvicinano maggiormente al suo sequel, Innocence del 2004.

La maratona, come giÓ Dynit e Nexo Digital ci hanno abituato, si svolge in serate infrasettimanali, magari una scelta che potrÓ sembrare infelice ma almeno rimane lontana dal caos del fine settimana su cui combattono i blockbuster e tutti gli altri titoli in uscita nei cinema.

Una serata comunque piacevole e appassionante. I due titoli, per la prima volta visti uno dietro l'altro, ben si legano per storia e ambienti. Unico rammarico: con questa visione si nota la poca presenza nel secondo titolo del maggiore Motoko Kusanagi, protagonista indiscusso del primo, cui si vorrebbe una maggior apporto in questa storia.

Per chi se la fosse persa, stasera sarÓ l'ultima occasione di assistere a questa maratona (non avrÓ altri passaggi cinematografici!).

Punto a favore della distribuzione anche i gadget regalati all'ingresso, un manga della serie S.A.C. e locandine che vanno quasi a coprire il costo dei biglietti.
Punto contro: oltre 20 minuti di promo iniziali e anticipazioni spesso doppi e tripli, come il titolo "Ghost in the Shell - Arise" di cui vediamo un paio di spot e anche i primi minuti in lingua originale con i sottotitoli, cosa che allunga la notte giÓ carica di due visioni.

Per le singole recensioni vi rimandiamo alle nostre schede complete di Ghost in the Shell 2.0 [recensione] (alla fine le considerazioni della nuova versione), e di Ghost in the Shell 2 [recensione].


[ Fra ]
Notizie correlate...
SOCIAL
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2019 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net