ANIMALS UNITED
(Konferenz der Tiere - 2010)
(lungometraggio d'animazione)

Regia di: Reinhard Klooss, Holger Tappe
Sceneggiatura di: Oliver Huzly, Reinhard Klooss, Klaus Richter, Sven Severin
Tratto da una storia di: Erich Kästner

Prodotto da: Reinhard Klooss, Holger Tappe
Produzione: Constantin Film Produktion, Ambient Entertainment GmbH, White Horse Pictures
Animazioni: Ambient Entertainment

Edizione Italiana: MovieMax

USCITA ITALIANA: 21 GENNAIO 2011

Dagli stessi studios che hanno dato vita ai lungometraggi d'animazione CG "Gaya" (2004) e "Impy e il Mistero dell'Isola Magica" (2006) arriva uno dei più ambiziosi progetti, a livello visivo, d'europa realizzato ad oggi. Una storia con un nobile messaggio ambientalista e una grande quantità di protagonsiti.

La storia inizia nel Delta dell'Okavango, in Botswana, Africa Centrale. La mangusta Billy, il leone Socrate e tutti gli animali che vivono nella vallata attendono l'annuale corso d'acqua che arriva dagli altipiani. Ma quest'anno dell'acqua che preserva la vita nella valle non sembra essercene proprio traccia. Ad aumentare i sospetti è l'arrivo nella vallata, un giorno, di gruppo male assortito di animali: una coppia di tartarughe provenienti dalle Galapagos, un orso polare, un gallo francese, un canguro e un diavolo della Tasmania. Uniti agli abitanti del Delta insieme arriveranno alle porte dell'altopiano per scoprire che a tenere imprigionata l'acqua c'è l'uomo e un suo progetto "poco ambientalista" dietro.

Klooss e Tappe, quì nelle vesti di registi e produttori, hanno creduto molto in questa produzione, lunga quasi 3 anni. Le finalità didattiche, grazie alla partnership con il WWF, e l'occhio strizzato ai documentari naturalistici, viste le numerose scene con inquadrature a volo d'uccello, che esaltano tutta la parte visiva della produzione. A condire il tutto troviamo una storia lineare e una grande quantità di personaggi, forse presenti più che altro per mostrare le capacità degli studios tedeschi. Alla fine il risultato non è certamente all'altezza delle produzioni d'oltre oceano, ma certamente un buon traguardo per l'ambiente europeo.

Infatti tra gli aspetti migliori di certo troviamo la parte visiva. Il lavoro svolto dagli artisti della Ambient Entertainment è veramente ottimo. Oltre al design che ricorda alcuni titoli delle major hollywoodiane (gli elefanti sono un copia e incolla da "Ortone e il Mondo dei Chi" dei Blue Sky Studios), gli scenari ricreati sono veramente grandissimi e dettagliatissimi. Si è cercato comunque di mantenere il design meno toon e più reale possibile, con il numero di specie animali riprodotte veramente impressionante.

La storia infatti è si centrata negli ambienti africani, ma ha spunti e riferimenti provenienti da altri numerosi ambienti, atti ad allargare il messaggio ambientalista al centro dell'intera vicenda. Un film che, in definitiva, divertirà più un pubblico giovane, ma alla fine sarà una buona visione anche per un pubblico adulto. Una buona prova tutta europea per un settore in cui ancora rimaniamo qualche passo indietro, anche per i budget stratosferici di cui gli studios americani possono contare.






SOCIAL
EVENTO DEL GIORNO
Joe Hisaishi
Nick Park
European Animation Award

(Tutti gli eventi..)
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2019 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net