CINDERELLA BOY
(Shinderera Bòi - 2003)
(serie d'animazione)

Regia di: Tsuneo Tominaga
Storia originale e supervisione: Monkey Punch

Prodotto da: Tetsuya Tsuchihashi, Tetsuo Kanno, Hiroaki Shigematsu
Produzione: Monkey Punch e Project Cinderella Boy
Realizzazione: Project Cinderella Boy
Episodi: 13 da 25'

EDIZIONE ITALIANA: ShinVision

Kazuhito Kato in arte Monkey Punch è, per chi non lo conoscesse, anche il papà del ladro gentiluomo in giacca del mondo dei fumetti e dell'animazione orientale: Lupin III, icona sorridente conosciuta in tutto il mondo. Ma Monkey Punch non ha creato soltanto un solo personaggio, anche se il più fortunato del mangaka. Eccoci difronte dunque ad un altro prodotto della geniale mente che ci presenta un inedito duo di detective cui nulla l'uno ha in comune con l'altro. Ranma e Rella hanno anche dalla loro parte il sex appeal di due grandi personaggi come il ladro prima nominato, Lupin, e della sua sensuale compagna
d'avventure Fujico.

Tutto si svolge nella città chiamata Kirin Town in un futuro non tanto lontano. Lo scapestrato Ranma, amante di auto d'epoca che colleziona come modellini, è il socio in affari di Rella, bellissima fam-fatale amante della vita pericolosa. Insieme sono i detective della società R&R. La storia comincia con uno strano caso e una rocambolesca fuga in auto che finisce con un volo da una strada non ancora conclusa. Li avviene l'incontro con uno strano individuo, un medico che riesce a salvare la vita dei due, ma con una piccola complicazione: Ranma e Rella da quel momento in poi avranno in comune il corpo, ma a giorni alterni. Infatti allo scoccare della mezzanotte (cenerentola?!?) Ranma si trasforma in Rella e il giorno seguente avviene esattamente l'opposto, con la conseguente perdita di memoria e il problema di non potersi mai più incontrare in vita. Ecco dunque l'inizio delle numerose avventure e casi risolti a giorni alterni dai due detective.

Anche se un nuovo progetto Cinderella Boy parte con una marcia in più: Monkey Punch. Il noto mangaka porta anche in questo nuovo progetto la sua firma inconfondibile e lo stile che l'ha reso noto in tutto il mondo: Lupin III. Si perchè Ranma ha moltissime caratteristiche che si rifanno al ladro in giacca rossa (o verde, a seconda), mentre Rella ha le curve e la sensualità di Fujico (tra l'altro lo stesso Monkey Punch ha dichiarato di ispirarsi alle pin-ups di playboy per disegnare i suoi personaggi femminili). Le storie si presentano ben congeniate e con una buona dose di umorismo, con alla base il filo conduttore della storia che ha portato i due detective a occupare un corpo solo. Di recente realizzazione, il progetto può contare l'aiuto delle più nuove tecnologie in campo d'animazione, ma senza imporsi tanto nei confronti del più classico stile di disegno bidimensionale, sempre largamente utilizzato in oriente.

Le animazioni sono di buon livello, mentre i disegni si presentano con buoni livelli d'ombra e possono contare su tinte di colori molto brillanti. Anche i fondali sono colorati con gli stessi metodi e si integrano alla perfezione con i personaggi e i mezzi. Certamente a ricevere più attenzione sono i personaggi principali, Ranma e Rella, sempre al centro delle storie, personaggi cui caratteri vengono approfonditi per meglio introdurre lo spettatore all'ambiente. Solo pochi comprimari, buoni o cattivi che siano, ricevono tante attenzioni. Non esaltante invece il reparto mecha design. Nel futuro in cui viene ambientata la storia si è fatto a meno delle ruote nelle auto e questo ha probabilmente creato qualche dilemma.

Chiude la produzione il reparto sonoro che si mantiene sulla norma per i brani che accompagnano le imprese dei due detective. Menzione a parte per le sigle di apertura e chiusura che propongono motivi ben più orecchiabili.
I 13 episodi trovano posto in 4 DVD e arrivano nel nostro paese appena dopo più di un anno dall'uscita in patria. E' la ShinVision a garantirne la qualità. Degno di nota il lavoro svolto dai due doppiatori Franco Mannella e Barbara De Bortoli, ottime voci rispettivamente di Ranma e Rella.
La versione DVD presenta il video nel formato televisivo 4:3 e un sufficiente audio in Dolby Surround 2.0. Pochi gli extra tra cui le sigle di testa e di coda senza crediti e i classici trailer ShinVision. Oltre all'edizione DVD è stata realizzata anche una versione VHS.






SOCIAL
NOTIZIE CORRELATE
Una piattaforma di streaming per YamatoVideo
Totoro parla italiano, finalmente!
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2019 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net