GLI INCREDIBILI 2
(Incredibles 2 - 2018)
(lungometraggio d'animazione)

Regia di: Brad Bird
Storia di: Brad Bird

Prodotto da: Nicole Paradis, John Walker
Produzione: Walt Disney Pictures, Pixar Animation Studios
Animazioni: Pixar Animation Studios
Edizione Italiana: Walt Disney Studios Motion Pictures Italia

USCITA ITALIANA: 19 SETTEMBRE 2018

Quattordici anni dopo i fasti di uno dei più bei film Pixar, pluri-premiata commedia d'azione con protagonisti degli originali supereroi in calzamaglia nati dalla mente del papà de Il Gigante di Ferro, scopriamo che fine hanno fatto i personaggi e tutto il mondo intorno a loro.

La storia inizia dove la precedente finiva, ovvero con i supereroi che salvavano la città ma, nel contempo, venivano incolpati di tutti i danni da loro causati durante gli scontri. Adesso a voler riabilitare il loro nome sono due fratelli proprietari sella società più innovativa della città, uno scaltro manager e un'intelligentissima ingegnere. Per fare ciò pensano di affidare tutto ad Elastic Girl, alias Helen Parr, nuovo volto dei supereroi, mentre suo marito Bob verrà messo da parte e re-impiegato come casalingo a badare ai loro 3 figli.

Brad Bird, dopo qualche anno lontano dagli uffici della Pixar e con le mani in pasta in progetti prevalentemente con attori in carne ed ossa, torna e sforna un nuovo capitolo della sua personale saga di supereroi. E lo fa nel migliore dei modi, mantenendo quello stile narrativo che aveva infuso nel primo, proponendo un'ottima caratterizzazione dei personaggi e allargandola a nuovi elementi, presentando anche un cattivo ancora più diabolico per cui, manco a dirlo, sarà necessario l'aiuto combinato di tutti i componenti della famiglia per neutralizzarlo.

Tra gli elementi a rimanere immutati in entrambi i film ci sono infatti i messaggi legati alla famiglia, al gruppo e alla collaborazione, cosa con cui l'autore cerca di allontanarsi dai supereroi più classici, in cui spesso tutto l'onere grava sulle spalle di un solo elemento. Esempio ne è il capo famiglia Bob, che non accetta volentieri di essere messo da parte (di nuovo) per poi scoprire solo alla fine tutti i punti di forza di appartenere ad un gruppo. Chiari messaggi in linea con i proprietari Disney e non solo.

Anche lo stile visivo è stato quasi interamente mantenuto, mentre le novità si trovano sotto la pelle digitale dei protagonisti. I programmatori della Pixar hanno infatti studiato nuovi ed interessanti processi per gestire in maniera sempre più reale i muscoli o, altro esempio, i capelli, rappresentati ormai quasi allo stato dell'arte in computer grafica. Un passo in avanti tra animazione ed effetti speciali che li pone spesso un gradino più in alto di numerosi concorrenti, che investono molto poco su ricerca e sviluppo.

Premiato da critica e pubblico, il lungometraggio segna degnamente il ritorno di Brad Bird in quello che è sembra essere sempre di più il suo ambiente più congeniale, quello dell'animazione.






SOCIAL
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2019 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net