GODZILLA - IL PIANETA DEI MOSTRI
(Gojira: Kaijū Wakusei - 2017)
(lungometraggio d'animazione)

Regia di: Hiroyuki Seshita, Kobun Shizuno
Sceneggiato da: Gen Urobuchi
Storia originale di: Gen Urobuchi

Prodotto da: Takashi Yoshizawa
Produzione: Polygon Pictures, Toho Animation
Animazioni: Toho Animation
Edizione Italiana: Netflix

USCITA ITALIANA: 17 GENNAIO 2018

Il re dei mostri giapponesi, Godzilla, il Kaiju per eccellenza, torna nel suo trentaduesimo film che lo vede protagonista e primo ad essere realizzato interamente in animazioni. Una storia lontana dalle precedenti sia nei temi che nell'ambientazione, su una terra di un lontano futuro distrutta da enormi mostri sconosciuti.

La storia inizia nei giorni nostri, quando la terra subisce l'attacco di enormi mostri sconosciuti nascosti sotto la superficie terrestre. Tra questi è presente anche il mitologico Godzilla, i cui ripetuti attacchi da parte del genere umano con l'utilizzo di qualsiasi arma al fine di annientarlo non hanno alcun effetto. La popolazione rimanente allora si sposta nello spazio con grandi navi spaziali per cercare un nuovo pianeta abitabile da colonizzare. Una ricerca lunga molti anni che non porta ad alcun successo cosicchè non lascia alcuna soluzione se non tornare sul pianeta terra. Ma il salto nell'iper-spazio del ritorno porta la nave spaziale anche diecimila anni nel futuro, presentando un pianeta molto diverso da quello abbandonato anni prima.

La rinascita in versione animata del popolare Kaiju non poteva che legarsi ad una storia di stampo fantascientifico misto ad azione, con una nuova prospettiva che rimette Godzilla sul lato del cattivo, del distruttore a cui gli umani devono trovare una soluzione. Una scelta, quella intrapresa dalla produzione, che ha suscitato subito l'interesse del pubblico ma i cui sviluppi non sarebbero stati semplici da gestire. Ad allungare ulteriormente la storia interverranno poi temi politici e sociali tanto cari alla cultura giapponese; momenti in cui le discussioni filosofiche e strategiche si intervalleranno ai momenti d'azione.

La nuova storia alla base di questa nuova produzione è concepita come unica e divisa in tre episodi, episodi dunque non autoconclusivi. Una nuova trilogia che porta anche il livello di pericolosità del gigantesco protagonista ancora più alto, dotandolo di una stazza sempre maggiore e armi più pericolose, uno degli elementi di sicuro appeal che farà contenti i fans del genere. Il tutto confezionato con animazioni in computer grafica e classiche bidimensionali dai toni freddi per meglio integrarsi con l'atmosfera alla base della storia.

I fatti del primo titolo si svolgono durante il viaggio di ritorno verso la terra, dunque con il racconto sommario dei principali fatti degli anni precedenti che hanno determinato la situazione attuale. Più che altro un prologo al progetto, con un ora e mezza impiegata per metà in discussioni filosofiche sulle azioni da intraprendere e l'altra metà nella prima battaglia contro il Kaiju. Ma l'elemento che più salta all'occhio sono le limitatissime movenze di quest'ultimo, le cui azioni sono molto esigue e il design, anche se massiccio e dettagliato, risulta oltre ogni modo plastico e finto. Un modello in computer grafica non filtrato che sembra poco integrarsi con tutti gli altri elementi visivi.

Attendiamo i due capitoli conclusivi per poter dare un opinione completa all'opera.






SOCIAL
NOTIZIE CORRELATE
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Paperblog
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Facebook - Twitter - Flipboard
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2018 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net