NEWS
RECENSIONI
PROSSIME USCITE
FOCUS
EVENTI
IL GIARDINO DELLE PAROLE
(Kotonoha no niwa - 2013)
(lungometraggio d'animazione)

Regia di: Makoto Shinkai
Sceneggiatura di: Makoto Shinkai
Storia di: Makoto Shinkai

Prodotto da: Noritaka Kawaguchi
Produzione: CoMix Wave
Animazioni: CoMix Wave
Edizione Italiana: Dynit

USCITA ITALIANA: 21 MAGGIO 2014

Shinkai può essere considerato uno dei rappresentati di una nuova scuola nell'ambiente anime, scuola nata con un potente strumento, il computer, capace di fornire ad un solo autore la capacità di ricoprire tutti i ruoli e gli aspetti di una produzione. A fare il resto sono la sua sensibilità e visione della realtà, elementi lo hanno reso uno dei più apprezzati artisti del settore non solo nel suo paese.

La storia ha per protagonista un giovane studente di quindici anni che è solito, nelle giornate di pioggia, disertare le prime ore di scuola per recarsi in un gazebo nel parco Gyoen di Shinjuku, dove può alimentare senza distrazioni la sua passione, quella di diventare un disegnatore di scarpe. Quì incontra una donna di 27 anni che si ritrova anche lei nella tranquillità di quel luogo nelle giornate di pioggia, preferendo l'insolita accoppiata birra e ciocclato al suo posto di lavoro. Tra i due nascerà così un'insolita amicizia.

Tutta la cultura di un popolo così lontano dall'occidente si può facilmente ritrovare nei testi e nelle immagini di Shinkai. Atmosfere così intime che descrivono le angosce di un popolo capace di sentirsi solo e isolato pur vivendo in caotiche città da decine di milioni di abitanti. Una scrittura semplice ma capace di descrivere appieno le personalità dei due protagonisti, quasi sempre unici personaggi sullo schermo. Ma storia che, nonostante un unico tema centrale quasi ripetitivo e senza variazioni, sembra non stancare tanto, in attesa di una risoluzione finale.

Ma il tocco del giovane autore giapponese è ben presente in molteplici aspetti dell'opera, soprattutto su quello estetico. La sua firma infatti si nota negli splendidi e dettagliati scorci della città, nei cieli dai meravigliosi colori, negli omnipresenti effetti tipici dei riflessi delle lenti e persino nell'uso della messa a fuoco. Ottimi i disegni così come le animazioni ma, oltre ogni cosa, è possibile notare il tocco digitale, del computer, che miscela abilmente le classiche animazioni bidimensionali a quelle 3D opportunamente filtrate, effetti speciali stilisticamente perfetti, complessi da realizzare a mano libera, così come le impeccabili colorazioni.

Il risultato è un opera di altissima qualità visiva con una buona storia, ben caratterizzata, ma che può apparire un po piatta, priva di colpi di scena di qualunque tipo. Una visione comunque consigliata ai fans così come a chi si avvicina alla cinematografia nipponica per la prima volta. Lontano dal genere commedia quasi esclusivamente legato al cinema d'animazione occidentale, solo pochi paesi come il Giappone ci sanno offrire opere animate legate a ben altri generi.







SOCIAL
NOTIZIE CORRELATE
Le date dei film Nexo/Dynit al cinema
Il trailer italiano de Il Giardino delle Parole
Lo spot che presenta i nuovi anime al cinema
La nuova stagione degli Anime al Cinema
Garden of Words di Shinkai arriva in Italia
Kotonoha No Niwa - il ritorno di Makoto Shinkai
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Paperblog
Animation Italy
Crediti - Contatti - RSS
SOCIAL: Facebook - Twitter - Flipboard
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2017 www.animeita.net