KUNG FU PANDA - I SEGRETI DEI CINQUE CICLONI
(Kung Fu Panda: Secrets of the Furious Five - 2008)
(cortometraggio d'animazione)

Regia di: Raman Hui
Sceneggiatura di: Todd Berger, Paul McEvoy
Storia di: Jed Diffenderfer

Prodotto da: Karen Foster
Produzione: DreamWorks Animation, Reel FX Creative Studios
Animazioni: DreamWorks Animation, Reel FX Creative Studios

Edizione Italiana: Universal Pictures

USCITA ITALIANA: 7 APRILE 2009 (DVD)

Il successo del 2008 della casa di Jeffrey Katzenberg arriva in edizione casaliga con una sorpresa di valore: un cortometraggio la cui storia va a pescare nel passato dei cinque maestri di kung fu soprannominati "i cinque cicloni".

La storia inizia proprio dove quella del lungometraggio originale finisce. Dopo l'ultima battaglia che ha visto trionfare il maldestro panda Po, oggi lui si trova a passeggiare con il maestro Shifu pronto per la sua prossima sfida. Quest'ultimo lo lascerà alle prese con dei giovani adepti, molto giovani e ansiosi di imparare le arti marziali che hanno reso i cinque cicloni e lo stesso panda dei maestri di Kung Fu. Ma i piccoli sono irrequieti e per tenerli a bada Po decide di raccontare loro le origini dei cinque cicloni.

Il corto diretto da Raman Hui racconta in mezz'ora circa quello che la storia principale non poteva, ovvero il passato dei cinque maestri di Kung Fu che avrebbe dato un ulteriore, ma oltremodo lungo, approfondimento ai personaggi principali. La storia allora si sposta sui giovani allievi i cui principi con cui sono cresciuti i cinque maestri saranno ottimi insegnamenti. Ma per fare ciò si opterà per un diverso approccio visivo, ovvero delle animazioni CGI opportunamente filtrate per ottenere un effetto 2D molto stiloso, quasi vettoriale, con precisi e pesanti utilizzi cromatici e poche sfumature. Animazioni molto simili ai titoli di introduzione di "Kung Fu Panda".

Il corto è una chicca contenuta nell'edizione speciale del lungometraggio originale. All'inizio si era anche pensato ad un vero e proprio seguito, prontamente smentito visto i tempi di realizzazione. Il titolo è diretto ad un pubblico sia di giovani che meno giovani e colpirà sia per le sue battute che per il messaggio più serio nascosto all'interno. Le arti marziali di origine orientale, per chi non le conosce, non comprendono solo principi fisici, ma anche e soprattutto filosofici e culturali. Questo corto cerca in piccola parte di illustrare questi ultimi, in maniera un po frettolosa ma di facile comprensione. Il tutto in attesa di mettere gli occhi sul vero e proprio seguito del lungometraggio in arrivo nel 2011.




CONDIVIDI
NOTIZIE CORRELATE

Monster Hunt - cappa, spada e ...Mostri!
Kung Fu Panda su Italia1
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2021 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net