UTENA - Apocalisse Adolescenziale
(Utena: Adolescence Mokushiroku - 1999)
(lungometraggio d'animazione)

Regia di: Kunihiko Ikuhara
Progetto e Storia originale: Chiho Saito (Be-papas, manga)
Sceneggiatura di: Yoji Enokido

Produzione: TV Tokyo
Realizzazione: J.C. Staff

EDIZIONE ITALIANA: Dynit

Scomodato il noto regista Kunihiko Ikuhara, celebre per "Sailor Moon", si è dato vita ad un capitolo importante della serie televisiva "Utena". In Giappone questa è stata prolungata per 39 episodi, che hanno appassionato una grande quantità di spettatrici, grazie alle storie della mangaka Chiho Saito (Be-papas), e che ha avuto al suo seguito anche ragazzi di ogni età. Questo film racchiude in se tanti talenti e ha visto protagonisti nella realizzazione proprio le menti che hanno concepito e reso celebri fumetti e serie animata, ma con una storia che si pone lontano proprio dalla serie tv.

La storia inizia con l'arrivo della nuova studente Tenjo Utena nell'accademia Ohtori, un luogo che subito si rivelerà lontano da ogni concezione di scuola, con regole, dogmi e stili di vita tutti propri di questo istituto. Utena si ritroverà presto in una particolarissima cerchia legati insieme da preziosi anelli, leggende e combattenti con cui dovrà misurare il proprio orgoglio e il proprio coraggio. Vecchie conoscenze e nuove amicizie turberanno e sconvolgeranno i sentimenti e ogni stato d'animo della giovane Utena tanto da portarla alla ricerca di spiegazioni sugli esseri che le stanno accanto e sui tanti misteri che circondano l'accademia.

E' bene precisare che "Apocalisse Adolescenziale" ha una base di fondo certamente da ricercare nelle storie originali che hanno contraddistinto fumetti e serie televisiva, ma ha storia e ambientazioni a se stanti. Un'opera cult in patria a cui noi sono arrivate soltanto le scie di tanta celebrità.
L'opera viene proposta in un edizione DVD della durata di circa 90 minuti e in formato anamorfico (invece del classico 4/3) per godere appieno delle immagini in 16/9. I colori sono molto brillanti e l'immagine è molto pulita, fattori importanti per i lungometraggi animati.
Continuando sulle caratteristiche tecniche non ci sono obbiezioni alcune sulle animazioni, molto fluide, ma è interessante l'utilizzo del nero per i bordi dei personaggi: non viene utilizzato, come nella classica tradizione, un contorno costante e ovunque dello steso spessore, ma in modo casuale dove lo spessore varia e a volte manca, creando un aspetto molto particolare che non si può non notare. Per i fondali c'è l'utilizzo di un disegno architettonico cha ha dato un bel da fare ai realizzatori, ma che si fonde perfettamente con le atmosfere della storia. Questi ultimi poi vengono animati con un eccezionale numero di layer a creare scene con numerosi oggetti in movimento tutti sullo sfondo. Le musiche poi completano l'opera. Queste sono state realizzate per separare l'intero lungometraggio in tante sezioni, come un'opera teatrale a tutti gli effetti, stile questo che porta Utena lontano dai classici canoni di animazione giapponese.

Ci troviamo di fronte ad un'opera femminile molto intimista, rivolta ad intensificare i momenti di riflessione oltre la storia di fondo. La visione risulta gradevole fino alla fine e lo spettatore sarà legato agli interrogativi disseminati longo la storia fino alla risoluzione finale.
Utena - The Movie è uscito in Giappone nei primi mesi del 1999. Ha partecipato a numerosi film festival, tra i quali ricordiamo Singapore, Germania, Canada (Waterloo), e Danimarca.
In Italia arriva nel 2004 nell'edizione DVD edita dalla Dynit con sonoro DTS 5.1 e molti extra all'interno.







SOCIAL
NOTIZIE CORRELATE
Trailer italiano di Mawaru Penguindrum in Blu-ray
Dynit presenta Mawaru Penguindrum
Lo Studio Bones presenta Star Driver
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2019 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net