Animation Italy
Certe lezioni sono senza prezzo
Certe lezioni sono senza prezzo
Di questo titolo ne avevamo parlato per la presentazione dei candidati ai prossimi Oscar [news], ovvero di $9.99 (si, è proprio questo il titolo) realizzato nella terra dei canguri dalla Australian Film Finance Corp.. Oggi cogliamo l'occasione per mostrarvi il trailer di uno dei titoli del settore più interessanti passato anche (in sordina) al Roma Film Fest 2008.
Il lungometraggio è l'opera prima di Tatia Rosenthal, regista nata a Tel Aviv ma con casa negli States, su una sceneggiatura curata dalla stessa regista insieme a Etgar Keret.

Visivamente $9.99 è realizzato (come si intuisce dalla locandina stessa) in stop-motion, ovvero quella tecnica con cui viene fotografato ogni singolo frame di movimenti dei personaggi modellati con plastilina e altri materiali (Aardman style). La storia ha diversi protagonisti che vivono diverse vite che finiranno inesorabilmente per intrecciarsi proprio nello stile dell'opera di Paul Thomas Anderson (Magnolia). Vuoi conoscere il significato della vita? ti costerà soltanto 9 dollari e 99 centesimi.

Il lungometraggio è stato inserito tra i film in cartellone allo scorso Roma Film Fest e, tra le numerose recensioni, vi riporto le belle parole di Renato Massaccesi di FilmFilm.it:

Tatia Rosenthal è riuscita a raccontare delle storie di vita vera meglio di quanto hanno fatto altri con attori in carne ed ossa e questa non può essere che una questione di talento. D’altra parte è molto più difficile far diventare dei pupazzi persone vive che far diventare delle persone vive dei pupazzi. [leggi tutta la recensione].

Il sito ufficiale del film è: www.9dollars99movie.com

Mentre di seguito trovate il trailer originale:




[ Fra - tnks CineBlog - TA ]
Notizie correlate...
SOCIAL
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2020 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net