PARANOIA AGENT
(Moso Dairinin - 2004)
(serie d'animazione)

Regia di: Satoshi Kon
Storia originale di: Satoshi Kon
Sceneggiatura di: Seishi Minakami, Tomomi Yoshino

Prodotto da: Hideki Goto, Mitsuru Uda, Rika Tsurusaki, Tokushi Hasegawa, Yasuaki Iwase
Produzione: Asmik Ace Entertainment, Inc., Geneon Entertainment Inc., Madhouse, Tohokushinsha Film Corporation, WOWOW
Animazioni: Madhouse
Edizione Italiana: Panini Video / Yamato Video
Episodi: 13 da 24' - 1 stagione

USCITA ITALIANA: 2007

La straordinaria mente di Satoshi Kon partorisce una storia apparentemente semplice quanto complessa, legata a diversi personaggi che non hanno nulla in comune tra loro e un solo elemento in comune: la paranoia.

La storia inizia presentandoci Tsukiko Sagi, una disegnatrice il cui personaggio principale, un piccolo cagnolino rosa chiamato Maromi, riscuote un grande successo. Un giorno la disegnatrice viene aggredita da un ragazzino su dei pattini a rotelle e una mazza da baseball in mano. Dal giorno successivo le aggressioni si moltiplicano, colpendo diverse persone, sia giovani che adulte, e il malvivente viene identificato con il nome Shonen Bat, diventando una leggenda metropolitana. Sul caso lavoreranno due detective, ma tutti i passi avanti fatti per risolvere il mistero non sembrano portare lontano e anche la cattura di un sospettato non porta i risultati voluti. Realtà e finzione si miscelano complicando ulteriormente la storia.

La psicologia del geniale autore e regista giapponese, troppo prematuramente scomparso, permea anche questa produzione, la sua prima e unica seriale. Come le altre sue storie i personaggi sono posti sotto la lente d'ingrandimento meglio delle ambientazioni o delle stesse azioni. Capire i loro pensieri, empatizzare con loro e assorbire le loro paure e manie è lo scopo principale dell'autore. I dubbi sulle stesse azioni, frutto della paranoia nominata nel titolo, sono chiare già dal primo episodio, ma la narrazione porta lo spettatore sempre ad un passo dalla realtà e poi nuovamente lontano. Un percorso lungo 13 episodi che è portato a dare principalmente due risposte: spiegare il problema e, in fine, risolverlo.

Una regia attenta e una scrittura ben calibrata danno un buon ritmo a tutti gli episodi, tenendo alta l'attenzione dello spettatore. I singoli episodi della prima parte della serie presentano altrettanti protagonisti, apparentemente lontani tra loro ma legati insieme da un esile connessione. La sceneggiatura esplora principalmente la psicologia dei personaggi, compresa la loro storia e i loro problemi personali. La seconda parte della serie presenta poi gli stessi protagonisti più vicini tra loro, con le singole storie che si miscelano e si avvicinano, così come le paranoie. Cominciano così ad intravedersi elementi in comune tra le storie e la realtà venire contagiata gradualmente da elementi fantastici.

L'aspetto visivo è garantito dalle ottime animazioni prodotte dallo studio d'animazione Madhouse. Splendido sia il lavoro fatto con i fondali che con gli elementi in movimento. Lo stile di Satoshi Kon è chiaro e pulito e tende a rappresentare egregiamente i tratti asiatici e, nel contempo, ad evidenziare ed estremizzare le loro caratteristiche fisiche. Le tinte dei colori non sono mai accese, ma sembrano seguire perfettamente gli umori dei personaggi.
Il risultato è un opera profondamente psicologica, dedicata ad un pubblico di ragazzi e adulti per i temi trattati, che si discosta ampliamente da altre opere seriali mai realizzate. Uno stile unico che l'autore ha saputo coltivare e modellare su diverse storie, riuscendo sempre a portare lo spettatore dentro la mente dei personaggi, dentro i loro pensieri. Una bravura di cui pochi artisti di questo settore sono capaci.






CONDIVIDI
NOTIZIE CORRELATE

Il primo trailer di Letter to Momo di Okiura
Dettagli sulla Macchina dei Sogni di Satoshi Kon
A 46 anni si è spento Satoshi Kon
48x61: due maestri per un corto
Animazione premiata al Romics
Pochi giorni alle spezie di Satoshi Kon
Satoshi Kon e tre: in arrivo anche le Paranoie
Paranoie visive
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2021 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net