Animation Italy
Cinematography: Paperless animation e processo digitale
29 Gennaio 2022

Cinematography: Paperless animation e processo digitale

La nostra rubrica di approfondimento professionale Cinematography in Animation Industry oggi miscela passato e presente di una delle tecniche più utilizzate dall'industria.
L'animazione senza carta è l'approccio moderno all'animazione classica disegnata a mano. In passato ogni fotogramma con qualunque personaggio o oggetto in movimento veniva disegnato su carta di spessore ridotto così da lasciare intravedere i disegni sottostanti, prima abbozzati e poi ripassati con inchiostro.

Questi disegni in tempi più moderni venivano poi scansionati e digitalizzati, fasi in cui si definivano le colorazioni (al computer) e le animazioni finali.

Oggi tutti questi passaggi avvengono direttamente sul computer con l'utilizzo di un solo dispositivo, una tavoletta grafica digitale, e programmi come Toon Boom Harmony (utilizzato per Klaus di Sergio Pablo [approfondimento]) o OpenToonz (utilizzato dallo Studio Ghibli, software adesso anche in versione gratuita) o Cartoon Animator.

Di seguito trovate un esempio di una scena animata da Mik Kirchheiner, animatore e story artist danese, utilizzando Toon Boom Harmony che esplora le singole fasi del processo produttivo:




Ognuna delle aziende produttrici propongono anche corsi professionali (a pagamento o gratuiti) per imparare l'uso dei programmi, come Toon Boom o Reallusion, ma esistono anche grandi comunità legate ognuna ad un programma che rilasciano video tutorial gratuiti in qualunque lingua disponibili sulle principali piattaforme di video-sharing.

Ecco i demo reel dei principali programmi:

- Toon Boom




- OpenToonz




- Cartoon Animator 4




[ Fra ]
ALTRE NOTIZIE
CONDIVIDI
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2022 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net