PICCOLO GRANDE EROE
(Everyone's Hero - 2006)
(lungometraggio d'animazione)

Regia di: Colin Brady, Christopher Reeve, Dan St. Pierre
Sceneggiatura di: Robert Kurtz, Jeff Hand
Storia di: Howard Jonas

Prodotto da: Igor Khait e Ron Tippe
Produzione: Dan Krech Productions, IDT Entertainment
Animazioni: IDT e Reel FX

Edizione Italiana: MEDUSA

USCITA ITALIANA: 12 SETTEMBRE 2008

A due anni dall'uscita in patria arriva anche in Italia questo lungometraggio d'animazione diretto da Colin Brady, Dan St. Pierre e Christopher Reeve, quest'ultimo celebre attore ad aver impersonato il primo Clarck Kent/Superman quì alla sua ultima produzione prima della sua dipartita. Il mondo del baseball con tutti i suoi eroi storici compaiono per la prima volta in un lungometraggio d'animazione CGI con protagonista un giovane appassionato.

La storia è ambientata nell'America degli anni 30, periodo in cui troviamo Yankee Irving, piccolo fans dei campi a forma di diamante e del mitico giocatore Babe Ruth. L'impresa prende il via quando la mazza di quest'ultimo viene rubata e la colpa ricade sul padre di Yankee, addetto allo stadio in cui si allena la squadra. Ecco allora che entra in gioco il piccolo, con l'intenzione di restituire l'onore al padre e il prezioso cimelio al giocatore, cui senza non riesce a vincere. Inizia così l'avventura del giovane Yankee, aiutato da una palla parlante, in un viaggio da New York a Cicago alla ricerca della mazza fortunata per poterla restituire al legittimo proprietario e, nello stesso tempo, il lavoro al padre.

Piccolo Grande Eroe è certamente un film per famiglie, diretto ai più piccoli e con messaggi perbuonisti più che evidenti, ma che sarà apprezzato anche dai non più giovanissimi. La stesura è lineare e con i classici canoni di eroe e spalla al seguito contro i cattivi di turno il tutto sullo sfondo di un road movie. Stesso discorso per la regia, alquanto pulita e senza preziosismi di sorta. Il protagonista assoluto della produzione è il baseball, negli anni in cui questo ha vissuto i periodi migliori e l'occhio dei realizzatori è prevalentemente orientato ai tifosi di questo sport e il loro mondo. La storia è pulita e ben congeniata, divisa principalmente in tre parti; dopo l'introduzione a colpire l'attenzione è la fase centrale, il momento del viaggio e quello in cui sono piazzate le maggiori gags, per concludere con l'atteso finale in cui i buoni trionfano e i cattivi capitolano.

Il lato comico è uno dei punti cardini dell'intera produzione. Si gioca spesso sulla mimica dei personaggi (in particolare del cattivo di turno) esasperandone le disavventure e allungandone i tempi. Le gags in oggetto sono un evidente omaggio alle comiche dei film in bianco e nero degli anni d'oro di Charlie Chaplin e colleghi. Ma il messaggio alla base della storia affronta tempi più seri, rivolti ai più piccoli, ai più deboli e alla loro rivincita, in questo caso su un terreno che è quello del celebre baseball, sport tanto caro agli americani e con pochi fans a seguito nel resto del mondo.

Le animazioni realizzate da IDT e Reel FX sono di media fattura. I livelli dei grandi studios americani loro colleghi sono lontani ma mimica facciale e animazioni ben condiscono la storia. Lo stile di disegno adottato è molto pulito, fumettoso, del tratto a mano libera. Per le scenografie si è fatto riferimento all'architettura e agli stili degli anni in cui la storia è ambientata, costumi compresi. Il risparmio invece si è visto maggiormente nelle textures e nella qualità delle immagini renderizzate.

In definitiva comunque "Piccolo Grande Eroe" è un buon prodotto, con una storia molto lineare e con un happy ending intuibile, un lungometraggio d'animazione senza molte pretese ma capace di divertire, soprattutto i più giovani, e con un buon messaggio sullo sfondo.

Tra i doppiatori dell'edizione originale troviamo attori come William H. Macy, l'attore e regista Rob Reiner, Forest Whitaker, Whoopi Goldberg, Brian Dennehy e la giovane attrice made in Disney Raven-Symoné. Per le controparti italiane troviamo doppiatori come Monica Ward, Antonio Sanna, il giovane Manuel Meli e molti altri. Il lungometraggio è uscito nel Settembre 2006 negli States e arriva solo due anni dopo nei nostri cinema a cura della Medusa che inizialmente ne aveva annunciato l'uscita nel Settembre 2007. La stessa etichetta ne curerà l'edizione DVD.




SOCIAL
ADV
EXTRA
Regole sulla licenza dei testi
Animation Italy
Dot Animation Magazine
Crediti - Contatti - RSS - Privacy
SOCIAL: Twitter - Flipboard - Facebook
Marchi, titoli e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Testi e altro © 2004 - 2019 Dot Animation Magazine
www.animeita.net | www.animationworld.net